Podcast - Radio Vaticana, 15/10/2012

Intervista a Luigino Bruni su Radio Vaticana, 15 ottobre 2012

Logo_radiovaticana

Un ricco nel Regno dei cieli? Difficile, ma non impossibile

"I francescani non erano nemici della ricchezza in sé, erano anzi alleati dei mercanti. Credevano infatti che la ricchezza che viene fatta circolare, che diventa ricchezza produttiva, è un mezzo per combattere la povertà non-scelta". Luigino Bruni, economista docente all'università di Milano-Bicocca, torna sulle parole di Benedetto XVI all'Angelus di domenica 14 ottobre. Il Papa, commentando il vangelo di Marco, ha ricordato che è difficile, ma non impossibile, per un ricco entrare nel Regno dei cieli e che molti nella Storia della Chiesa hanno usato i propri beni in modo evangelico.

"Senza una ricchezza 'condivisa' e usata 'produttivamente' per creare opportunità per gli altri - spiega Bruni - non si esce da nessuna forma di indigenza. Come i francescani anche noi dobbiamo condannare la ricchezza bloccata, rinchiusa nei forzieri, rispetto a quella che circola e crea produttività". "Resta valida però - aggiunge Bruni - l'affermazione di Gesù che se il ricco non trova queste forme di condivisione e non fa dei suoi beni dei 'ponti', difficilmente entra nel Regno dei Cieli. La prima forma di 'povertà' del ricco che non sa condividere è l'incapacità di vedere l'importanza del Regno di Dio. Ma se la vede, si accorge che c'è un uso più bello dei beni quando vengono condivisi". "Le parole del Papa - conclude l'economista - sono di grande attualità: perché oggi, per superare la crisi, bisogna promuovere la ricchezza 'sociale', rimettere al centro della produzione il lavoro, tassare le rendite e non l'impresa. Solo così possiamo aiutare chi è povero". 

 

mp3download file .mp3
Ascolta l'intervista a Luigino Bruni

 

Follow us:

Who’s online

We have 1235 guests and one member online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

This website uses “technical cookies”, including third parties cookies, which are necessary to optimise your browsing experience. By closing this banner, or by continuing to navigate this site, you are agreeing to our cookies policy. The further information document describes how to deactivate the cookies.