La sventura di un uomo giusto

Una rilettura del libro di Giobbe

La sventura di un uomo giusto 450Luigino Bruni

Dehoniane,
Collana P6 - Lapislazzuli
Bologna, novembre 2016
EAN: 9788810558713
acquista su Dehoniane

Una persona giusta, integra e retta viene colpita, nel pieno della felicità e senza alcuna spiegazione, da una grande sventura.

Il filo rosso che attraversa il libro di Giobbe ci ricorda che la vita è molto più complessa delle nostre convinzioni meritocratiche e ci invita ad abbandonare una visione «retributiva» della fede – centrale anche nell’etica del capitalismo – portata a considerare la ricchezza e la felicità come premi per una vita fedele.

In questo senso, la storia biblica è un insegnamento non solo sulla sventura del giusto, ma anche sul senso dell’esistenza umana. Giobbe, che combatte fino alla fine per dimostrare che nella sua sventura non vi è né demerito, né colpevolezza, consente di esprimere una critica radicale alla nuova cultura della povertà che l'ideologia capitalistica sta veicolando a tutti i livelli: poiché il povero è colpevole, possiamo restare indifferenti di fronte alle sue sventure.

Per imparare, senza facili consolazioni, il mestiere di vivere, Giobbe è un incontro decisivo, forse necessario. I suoi amici più intimi sono Qoèlet, Leopardi, e alcune grandi pagine di Dostoevskij, Kafka, Nietzsche e Kierkegaard. Se un senso religioso è possibile, deve sapere ascoltare fino in fondo e cercare una risposta alle domande di un uomo retto sulla sua sorte avversa.

Sommario - Un uomo di nome Giobbe. La libertà del letame. L’arca di Giobbe. La responsabilità di Dio. Giobbe, il teologo dell’uomo. La memoria della terra. Il riscattatore del povero. Noi, gli amici di Giobbe. Il veleno della falsa misericordia. La vergogna del cuore. La miniera della sapienza è dentro di noi. Nostalgia di futuro. Il senso della sofferenza. L’altra mano di Dio. Un Dio che sa imparare. La maledizione e la resa. Il canto che non può finire. Bibliografia.

Note sull'autore - Luigino Bruni, professore ordinario di Economia politica all’Università Lumsa di Roma ed editorialista di Avvenire, è tra i maggiori studiosi della tradizione italiana dell’economia civile. Coordinatore del progetto Economia di comunione, è autore di saggi tradotti in una decina di lingue. Per EDB ha pubblicato di recente Fidarsi di uno sconosciuto. Economia e virtù nel tempo delle crisi (2015), Le imprese del patriarca. Mercato, denaro e relazioni umane nel libro della Genesi (2015), Le levatrici d’Egitto. Un economista legge il libro dell’Esodo (2015) e Gli imperi di sabbia. Logiche del mercato e beatitudini evangeliche (2016).


RECENSIONI:

 06/02/2017 - Nuova agenzia radicale - La sventura di un uomo giusto di Luigino Bruni  di Elena Lattes

Siga-nos:

Alessandra Smerilli

11-03-2019

Na mesa com... por Paolo Bricco - publicado em Sole24ore, 10/03/2019 Tradução de Moisés...

11-03-2019

Na mesa com... por Paolo Bricco - publicado em Sole24ore, 10/03/2019 Tradução de Moisés...

A economia do dar

A economia do dar

Chiara Lubich

«Ao contrário da economia consumista, baseada numa cultura do ter, a economia de comunhão é economia da partilha...

Leia mais...

As tirinhas de Formy!

As tirinhas de Formy!

Conheces a mascote do site Edc?

O dado das empresas

O dado das empresas

A nova revolução para a pequena empresa.
Dobre! Jogue! Leia! Viva! Compartilhe! Experimente!

O dado das empresas agora também em português!

quem está online?

Temos 649 visitantes e Nenhum membro online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Este site utiliza cookies, também de terceiros, para oferecer maiores vantagens de navegação. Fechando este banner você concorda com as nossas condições para o uso dos cookies.