Scuole per Giovani

Studio e Ricerca

Giovani ed Edc

E' un rapporto molto forte quello che lega Edc ai giovani e fin dal suo sorgere nel 1991, quando Chiara Lubich invitò le nuove generazioni a “spendere le proprie energie per questo programma” affidando loro in particolare “l’approfondimento culturale”, quel passaggio dall’esperienza di vita di EdC ad una “teoria” da poter diffondere, nel settore economico, teologico, sociologico e filosofico. Oggi sono molte le risorse che è possibile offrire ai giovani che intendano approfondire la conoscenza di Economia di comunione e farne argomento di studio.

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione ed i giovani.

Economia civile, uno sguardo più ampio ed acuto sulla realtà

Magatti, Zamagni e Bruni spiegano il senso di una società generativa alla 5a Summer school dell'Economia Civile di Taranto, conclusa il 27 luglio

pubblicato su Radio Cittadella News il 28/07/2014

di Maria Silvestrini

Iniziata  nella quiete di Casa San Paolo a Martina Franca, la V edizione della Summer 140723-27 SS Taranto 03 ridschool di Economia civile organizzata dal Centro di cultura ‘Lazzati’ in collaborazione con numerosi Enti, è subito entrata nel vivo con due relazioni magistrali dei professori Magatti e Zamagni. Sono stati questi due profondi conoscitori dell’Economia civile e del Terzo settore ad inquadrare il tema al centro del corso di quest’anno: “Ri-generare. Istituzioni, Beni comuni, Lavoro”.

Il tema, è stato affrontato con passione da Mauro Magatti, sociologo ed economista presso l’Università Cattolica di Milano, che ha messo al centro della sua relazione il tema della libertà.

Oggi siamo una società di liberi, un risultato che è maturato nel ventennio post ’68, ma che dall’89 in poi si è trasformato radicalmente rendendoci prigionieri del 140723-27 SS Taranto 06 Magatti riddesiderio che è consumo e volontà di potenza. Arrivando a negare la realtà, il senso, l’altro da noi, la vita. Pieni di cose e perfettamente vuoti, e diseguali. Dobbiamo imparare a vivere un’altra libertà, che insegua la speranza e ci rimetta in relazione con l’altro in una condizione di reciprocità. Questa è la libertà generativa. Una sfida che crea ambiti di corresponsabilità, nelle quali la cittadinanza è praticata in modo attivo e creativo. In quest’ottica il welfare sociale può tornare ad essere una leva strategica per l’innovazione.

Di generatività in relazione al concetto di democrazia ha parlato Stefano Zamagni, 140723-27 SS Taranto 05 Zamagni riddocente di Economia politica dell’Università di Bologna, nonché ex presidente dell’Agenzia per il Terzo settore. Ri-generare perché bisogna ripartire dalla base. Nel caso delle Istituzioni, italiane in particolare, non si tratta infatti di migliorare, ma di reimpostare e di riaffermare il principio della libertà da un lato e il principio del bene comune dall’altro, mettendoli al servizio della comunità. Cucendo con disinvoltura i fatti dell’oggi con la storia economica ed i grandi modelli del passato, il prof. Zamagni ha parlato dell’attuale situazione economica e della necessità di dare una forte sterzata alle indicazioni di politica economica per passare da uno Stato paternalistico ad uno partecipativo. La civitas è includente e non escludente, ha bisogno di partecipazione e reciprocità per poter dar vita a cambiamenti sostanziali. Siamo solo agli inizi di un percorso del tutto nuovo che ha lasciato alle spalle sia il liberismo globalizzante sia lo statalismo pervasivo. In una democrazia matura la partecipazione dei singoli matura dal basso in forme associative che trovano nella famiglia e nel volontariato organizzato i primi tasselli per una precomprensione del concetto di responsabilità collettiva.

140723-27 SS Taranto 02 Bruni ridIl direttore della Summer school, il prof. Luigino Bruni ha affrontato il concetto di generatività applicato al Terzo settore; sono poi seguite le testimonianze di imprenditori civili. Nell’ ultimo giorno di incontri  i 45 giovani iscritti e  i docenti si sono incontrati per una sintesi e per programmare  i percorsi invernali con il coordinatore dott. Vincenzo Mercinelli e lo staff.

Una edizione di successo fortemente radicata nell’attualità politica ed economica del Paese che i giovani hanno vissuto con passione e partecipazione attiva mostrando come vada radicandosi il desiderio di approfondire temi che toccano non solo questioni economiche ma anche il modo di vivere nel tessuto sociale.

140723-27 SS Taranto 01 banner

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 756 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.