Scuole per Giovani

Studio e Ricerca

Giovani ed Edc

E' un rapporto molto forte quello che lega Edc ai giovani e fin dal suo sorgere nel 1991, quando Chiara Lubich invitò le nuove generazioni a “spendere le proprie energie per questo programma” affidando loro in particolare “l’approfondimento culturale”, quel passaggio dall’esperienza di vita di EdC ad una “teoria” da poter diffondere, nel settore economico, teologico, sociologico e filosofico. Oggi sono molte le risorse che è possibile offrire ai giovani che intendano approfondire la conoscenza di Economia di comunione e farne argomento di studio.

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione ed i giovani.

Quattro giorni di full immersion per 50 ragazzi

di Maria Silvestrini

pubblicato su Il Corriere del Giorno il 04/08/2013

130724-28 Martina Franca SS 07 gruppo ridUna società complessa, sempre più globalizzata può considerare il mercato un elemento separato, con regole proprie? Le imprese devono mantenere quella visione liberistica che ha come unico metro il profitto? L’innovazione sociale ha la stessa valenza propositiva nel superare la crisi di quelle tecnologiche attuate nel passato? A queste domande ha provato a rispondere la IV edizione della Summer School di Economia civile, conclusasi a Casa san Paolo a Martina Franca domenica 28, che quest’anno ha posto al centro della sua riflessione l’impresa nelle sue specifiche accezioni di Impresa sociale ed impresa civile.

Nel novero dei docenti i professori Benedetto Gui, dell’Università di Padova, Renato Ruffini dell’Università LIUC di Castellanza, Johnny Dotti, presidente di Welfare Italia, le dottoresse Eva Gullo e Francesca Zampano, gli imprenditori Piero Chirulli, Fabio Tagarelli, Gianluca Tagliente e Natascia Adduci.

Quattro giorni di full immersion in cui 50 ragazzi si sono confrontati con schemi di impresa innovativi e con temi di scottante attualità. “Il caso Ilva è diventato un caso di scuola – ha detto il prof. Ruffini – ma non basta stigmatizzare i problemi, occorre una nuova vision che aiuti ad affrontarli e a risolverli”. La presenza, nel corso delle lezioni di imprenditori e dei massimi esponenti di Federmanager Taranto come il presidente Giuseppe Petio, hanno consentito un confronto serrato con la realtà locale.

Anche quest’anno un successo per questa iniziativa di nicchia fortemente costruttiva. “Verso l’Accademia Mediterranea di Economia civile” è un percorso promosso e realizzato in collaborazione con Centro di cultura “G. Lazzati” dell’Università Cattolica, Economia di Comunione, UCID Puglia – Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti e Comitato per l’imprenditorialità sociale – Camera di commercio di Taranto. Si svolge sotto la direzione scientifica del Prof. Luigino Bruni, docente presso l’Università Lumsa di Roma e Sophia di Loppiano e la direzione organizzativa di Vincenzo Mercinelli, vice presidente Centro di Cultura Univ. Cattolica – sede di Taranto. La scuola estiva solo un momento iniziale di un itinerario che proseguirà nel corso dell’anno con seminari ed incontri. Obiettivo non solo la formazione di un gruppo preparato di giovani ma anche la sperimentazione di collaborazioni fra istituzioni, enti pubblici e privati, in vista di azioni concrete per rimettere al centro dell’economia di impresa una più corretta visione dell’uomo e del creato.

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 824 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.