Scuole per Giovani

Studio e Ricerca

Giovani ed Edc

E' un rapporto molto forte quello che lega Edc ai giovani e fin dal suo sorgere nel 1991, quando Chiara Lubich invitò le nuove generazioni a “spendere le proprie energie per questo programma” affidando loro in particolare “l’approfondimento culturale”, quel passaggio dall’esperienza di vita di EdC ad una “teoria” da poter diffondere, nel settore economico, teologico, sociologico e filosofico. Oggi sono molte le risorse che è possibile offrire ai giovani che intendano approfondire la conoscenza di Economia di comunione e farne argomento di studio.

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione ed i giovani.

Summer School AMEC: la testimonianza trascinante di Johnny Dotti

Johnny Dotti a Taranto: gestire bene e a misura d’uomo l’impresa, senza lasciare indietro le fasce deboli della società.

di Elena Manigrasso

160729 Martina Franca Amec Dotti ridJohnny Dotti, come presentare il noto professore dell’Istituto Gestione di fenomeni sociali alla Cattolica di Milano, se non dicendo che è pedagogista per vocazione e imprenditore per passione? Non va nemmeno dimenticato il suo grande impegno in società dedite allo sviluppo dei servizi per le famiglie. La sua lezione tenuta presso la Summer School di Economia civile a Martina Franca (Ta) nell’ultima settimana di Luglio ha colpito tutti i partecipanti per il grande lavoro che Dotti svolge all’interno di imprese votate, oltre che al Dio denaro, anche al bene comune.

Dotti afferma che:  “Non bisogna avere paura del profitto, se un’azienda non produce che azienda è? Bisogna avere pudore però nel gestire bene e a misura d’uomo l’impresa, senza lasciare indietro le fasce deboli della società. Un’utopia?

No, non è un'utopia secondo Dotti, e neanche secondo molti dei presenti. Questa affermazione ricorda infatti molto quella che un visionario e pasionario degli anni 50, don Lorenzo Milani, continuava a ripetere  scandalizzando l’opinione pubblica della sua epoca: “Pierino, non studiare solo per te, aiuta gli altri, tenere la cultura, il compitino per sé è avarizia. Dai Pierino, non ti costa nulla, gira la testa verso i tuoi compagni”. 

Lo stesso sistema, la stessa teoria si possono usare in azienda. Certo, dice 160727 Martina Franca Amec partecipanti 3 ridrealisticamente il professor Dotti, le trasformazioni non possono avvenire dall’oggi al domani: i cambiamenti si possono ottenere non per rivoluzione, che farebbe troppe vittime, ma per trasformazione, a piccoli passi. Partendo proprio da un cambiamento di pensiero, dalla gente, dalle scuole, dall’impresa.

Questo il filo conduttore della lezione tenuta da Dotti venerdì 29 Luglio 2016, col titolo "Il Welfare che costruiremo” e che ha lasciato soddisfatti i ragazzi che hanno seguito la scuola, ragazzi motivati a cercare alternative alla crisi economica che stiamo vivendo. A conclusione della Summer School voluta fortemente dall’Accademia Mediterranea di Economia civile, ha preso la parola il presidente del centro di cultura Lazzati di Taranto, l’On. Domenico Amalfitano, affermando: “Il pensiero della economia civile può farci uscire dalla crisi, ma solo se all’interno della scuola riusciamo a sentire testimonianze forti come quelle del prof Dotti e di tanti imprenditori che fanno sentire la loro voce e la loro esperienza legata a impresa e bene comune. Non è un ossimoro, le due cose possono andare a braccetto, solo se noi lo vogliamo veramente, solo se voi ragazzi lo volete fortemente. La relazione con l’altro è il “that” in più che farà la differenza e ci salverà dalla crisi. Summer School di Economia Civile non è “turismo” culturale ma “modello” culturale, rivendicazione di spazi condivisi. Un processo in divenire fattibile solo se ci crediamo”. I have a dream.

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 614 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.