Scuola di Economia Civile (SEC)

corsi avanzati, corsi specialistici, laboratori di Economia Civile

Image

Corsi avanzati, corsi specialistici, laboratori di Economia Civile...

La missione di SEC è diffondere nel mercato, nelle organizzazioni e nelle imprese il paradigma economico-relazionale dell'Economia civile, centrato sulla reciprocità, sul bene comune e sulla persona che ne promuove la ricerca con efficienza ed equità.

SEC si rivolge con una particolare attenzione agli imprenditori e ai dirigenti delle imprese, delle organizzazioni senza scopo di lucro, di quelle a movente ideale, della pubblica amministrazione, offrendo un'esperienza di apprendimento capace di generare metodi e modalità di governo fondati sui principi dell'Economia civile

Un secondo ambito co-essenziale della SEC è il mondo della scuola, nel quale la 130920 SEC 06 ridscuola si rivolge a insegnanti e studenti, forti della convinzione che senza una nuova cultura economica e del lavoro è difficile immaginare un futuro sostenibile.

SEC intende diventare un riferimento nazionale per la diffusione dell'economia civile e un interlocutore internazionale qualificato, offrendo corsi in cui la conoscenza e l'apprendimento scaturiscono dalla continua ricerca e sviluppo della comunità internazionale dei docenti, dall'esperienza sul campo di operatori qualificati, dal confronto con la realtà portata nei corsi stessi.

SEC propone un contesto didattico che si sostanzia nel dialogo e nell'interazione attiva tra docenti e partecipanti, con attenzione all'apprendimento di ciascuno, sviluppato tra approfondimenti teorici, laboratori concreti, casi portati dai partecipanti stessi, insieme all'esperienza di imprenditori ed esperti.

Image

Per informazioni:

Scuola di Economia civile srl
Polo Lionello Bonfanti - Località Burchio
50064 Figline e Incisa Valdarno (FI)
tel. +39 055 83.30.400 - cell. +39 380 1509545 - fax +39 055 83.30.444

e-mail: segreteria@scuoladieconomiacivile.it 
web: www.scuoladieconomiacivile.it
vai alla
 photogallery SEC

Button FB

Italia - Loppiano, 16-17/06/2017

La Scuola di Economia Civile organizza la III edizione de:

L’Italia dell'Economia civile

Critica della ragione manageriale

Logo SEC scritta16-17 giugno 2017
Polo Lionello Bonfanti
Loc. Burchio snc
50063 Figline e Incisa Valdarno (FI)

La cultura del management sta diventando l’ideologia più pervasiva della società e del nostro tempo. In un’epoca di pensiero frammentato e incerto, il management contemporaneo si presenta come una tecnica obiettiva e razionale e un insieme di strumenti e procedure per una gestione performante delle organizzazioni. Da qui il suo grande successo, che dall’economia sta migrando verso la politica, la scuola, contaminando ogni altra forma di organizzazione.

La nuova ideologia manageriale sta producendo un impressionante riduzionismo della scienza economica, ed in particolare un appiattimento della teoria delle motivazioni dei lavoratori (e dei manager), schiacciando la ricchezza del repertorio umano dei ‘perché’ sui soli incentivi monetari e materiali. 

Un dato allarmante è la crescente estensione di questa visione mono-motivazionale 160617 18 Loppiano SEC Italia Economia Civile 01 ridall’interno delle organizzazioni nate e cresciute grazie alla presenza di persone con motivazioni più grandi e più profonde degli incentivi economici e dei benefit, incluso l’universo cooperativo.

Non è raro vedere oggi nelle business school corsi di management dove nei banchi sono seduti, l’uno accanto all’altro, manager di aziende capitaliste e manager dell’economia sociale e civile, mentre è sempre più comune che le ristrutturazioni di cooperative o di associazioni del “civile imprenditoriale” siano affidate, sic et simpliciter, alle multinazionali della consulenza. 

Una scelta che si basa sull’assunto, peraltro mai dimostrato, che tutte queste realtà organizzative sono semplicemente ‘aziende’ e che, in quanto tali, hanno le stesse regole di funzionamento, le stesse malattie, le stesse cure. Una tesi affascinante e che convince molto perché, come tutte le ideologie, contiene una parte di verità. 

Un ambito delle teorie del management che riscuote particolare successo è il mondo della leadership. Parole come responsabili, dirigenti, quadri direttivi e capi-ufficio, sono ormai diventate vecchie e superate, legate ad un capitalismo troppo banale.
In un tempo di miseria etica e di lacerazione dei beni relazionali la cultura neo-manageriale non ha trovato di meglio che esaltare e promuovere la figura dei leader. Questi, diversamente dai dirigenti d’un tempo, devono possedere carisma, fascino, attrattività. Nelle imprese new look è indispensabile mobilitare le “risorse umane” e ottenere il consenso dell’anima e del cuore, non essendo più sufficiente quello del contratto, e solo un leader carismatico può guadagnarsi questo tipo di adesione dello spirito. 

160617 18 Loppiano SEC Italia Economia Civile 04 ridLo scopo ultimo della teorica (e retorica) neo-leaderistica, secondo i profeti del management, non è più e soltanto aumentare l’efficienza ma suscitare l’adesione intenzionale e libera dei seguaci (trasformati in follower) agli obiettivi dell’azienda, che vengono interiorizzati e fatti propri grazie alle abilità e al carisma del leader, in vista della massimizzazione dei profitti.

La leadership di ultima generazione si presenta strumentalmente come “leadership spirituale”, dando vita ad una nuova forma di meritocrazia: la “meritocrazia spirituale”.

Di fronte a questo scenario desolante, sorge urgente il bisogno di una “critica della ragione manageriale”, che cerchi di comprendere quanto sta avvenendo nel mondo delle imprese, lo guardi più da vicino, per cercare di penetrare più in profondità dentro un universo poco esplorato dal pensiero critico e rilanciare il tema delle responsabilità dei manager.

Si dialogherà, fra l'altro, con:

Luigino Bruni, Alberto De Toni, Andrea Granelli, Ugo Morelli, Renato Ruffini, Giulio Sapelli, Stefano Zamagni.

Vedi pdf invito (774 KB)  Scarica la scheda d'iscrizione   Scarica la scheda di prenotazione logistica pdf (774 KB)

Costi:

La quota di partecipazione è di 125,00  euro (IVA inclusa). Essa comprende l’iscrizione e i pasti (pranzo e cena del 16/6). È escluso l’alloggio. Per chi ha già frequentato i corsi SEC, per studenti e dottorandi, sconto del 20%. Per l’alloggio sono disponibili convenzioni: contattare la segreteria.

Per informazioni e prenotazioni:

Dott. Leonardo Brancaccio
tel. 055/8330.400 - cell 380/150.95.45  fax 055/8330.444
tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  web: www.scuoladieconomiacivile.it

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 579 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.