Scuola di Economia Biblica

Image

La Scuola di Economia Biblica propone corsi di approfondimento della Bibbia attraverso attuali prospettive di lettura e di interpretazione curate dall’economista Luigino Bruni, che da anni pubblica i suoi commenti ai libri biblici nella terza pagina domenicale di Avvenire, raccolti da Edizioni Dehoniane in diversi libri. Ha lo scopo di creare uno spazio e un tempo idonei alla riflessione personale e condivisa – se si vuole – per un approccio non teologico ma laico e antropologico sulla vita, sulle relazioni e sulla fede. E’ rivolta a “gente curiosa” e la grande diversità dei partecipanti delle scorse edizioni conferma l’interesse suscitato: i suoi corsi sono proposti a tutti coloro che sono interessati alle tematiche trattate nella Bibbia in relazione all’economia ed in particolare:

  • • a chi ama la Bibbia e vuol approfondire una dimensione più laica (che non è teologia o tecnica esegetica) per cercare fondazioni antropologiche, economiche e sociali delle relazioni umane;
  • • a chi lavora e vuole ritrovare un nuovo senso al suo agire;
  • • a docenti di scuola o università, di ambiti diversi, interessati alla teologia, alla filosofia, alla religione, alle scienze sociali, all’economia.

In sintesi: un’ esperienza particolare e molto ricca per far scoprire il tesoro che è nella Bibbia, un tesoro che prima di essere religioso è assolutamente umano.

«Perché la Bibbia – come spiega Luigino Bruniparla soprattutto dell’uomo e poi dopo un po’ anche di Dio».

Per informazioni: scuoladieconomiabiblica@gmail.com

0

Quando la Bibbia parla più dell’uomo che di Dio

Nel 2019 ci aspettano nuove edizioni della Scuola di Economia Biblica curata Luigino Bruni, al Polo Lionello Bonfanti, al Monastero di Camaldoli e alla Fraternità di Romena

di Flavia Cerino

pubblicato su Città Nuova il 13/12/2018

Logo Economia Biblica 2019 ridCi vuole un certo ardimento per affermare che la Bibbia è una grande lettera d’amore mandata agli uomini, un grande libro che parla di dolori, di amore, di relazioni, della grandezza e dei limiti di uomini e donne che la popolano pagina dopo pagina. Eppure questa è la convinzione che Luigino Bruni, economista e da anni anche studioso della Bibbia, pone a fondamento delle quattro edizioni previste per il 2019 della Scuola di Economia Biblica.

Non è agevole scoprire che dietro l’immagine scontata del Dio biblico quale giudice severo e spesso 180215 17 Loppiano Esodo 03 ridimpietoso, si celano dimensioni antropologiche inaspettate, insegnamenti e storie in cui ritrovare noi stessi nel nostro faticoso vivere e cercare quotidiano.

La Scuola di Economia Biblica tuttavia ha proprio questo scopo: creare uno spazio e un tempo idonei alla riflessione personale e condivisa – se si vuole – per un approccio non teologico ma laico e antropologico sulla vita, sulle relazioni e sulla fede.

Per questo la Scuola di Economia Biblica è rivolta a gente curiosa e la grande diversità dei partecipanti delle scorse edizioni conferma l’interesse suscitato sinora dal binomio economia – bibbia.

Camaldoli ridNon a caso la summer school del prossimo mese di settembre – dedicata all’ “Introduzione alla lettura economica della Bibbia” – si svolgerà nel Monastero di Camaldoli, luogo ricco di richiami alle origini del fare economia.

Così come è stato appositamente scelto il Libro di Giobbe quale testo per la riflessione della Romena 03Scuola che si terrà a febbraio presso la Fraternità di Romena: un luogo associato alla ricerca di senso per le persone che stanno attraversando passaggi importanti della vita anche talvolta con senso di grande fatica se non di vero e proprio fallimento.

Altre due edizioni avranno luogo presso il Polo Lionello Bonfanti e saranno dedicate al Libro del Qoélet (febbraio) e al Libro del profeta Geremia (giugno).

Quattro corsi quindi in tre luoghi molto diversi tra loro, ma la realtà che la Scuola intende offrire è la medesima: un’ esperienza molto particolare e molto ricca per far scoprire il tesoro che è nella Bibbia, un tesoro che prima di essere religioso è assolutamente umano.

«Perché la Bibbia – come spiega Luigino Bruniparla soprattutto dell’uomo e poi dopo un po’ anche di Dio».

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corsi 2019 di Economia Biblica al Polo Lionello Bonfanti - Vai alla scheda di iscrizione online

Approfondimento sul libro di Giobbe alla Fraternità Romena

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 816 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.