Edc e Carismi

Oggi le realtà carismatiche, gli ordini e gli istituti religiosi si trovano ad affrontare nuove e importanti sfide per le quali l’EdC, insieme ad altre proposte, può rappresentare una buona risposta. Per questo da qualche anno si è avviato un cammino di conoscenza e di scambio di esperienze fra Economia di Comunione e le realtà carismatiche. Il convegno del 17 e 18 novembre 2009 ha rappresentato una tappa di questo cammino.

Charis muove i suoi primi passi

Una casa di riposo, una scuola per l’infanzia e dal 1° febbraio una Casa di Riposo “intercongregazionale” per suore anziane, riunite in un unico progetto, la “Casa SS.Trinità”: le novità di Charis, azienda Edc con sede al Polo Lionello Bonfanti

Charis muove i suoi primi passi

Intervista a Maria Grazia Fioretti

di Antonella Ferrucci

Charis è nata ufficialmente il 10 maggio 2010: da allora ha cominciato subito a operare. Puoi raccontarci qualcosa in merito, Maria Grazia?

100510_Charis_03_ritSi, Charis gestisce una Casa di riposo ed una Scuola per l’infanzia paritaria a Roma, nel quartiere Casalotti dall’agosto 2011. La Congregazione Ancella della Santissima Trinità di Rovigo, non aveva più la possibilità di continuare le due attività, né direttamente, né in collaborazione con altri. Allora tramite la Fondazione Talenti si è rivolta a Charis, chiedendo di continuare la sua opera e Charis ha accolto tale richiesta. Abbiamo iniziato questa esperienza, in collaborazione con la Cooperativa sociale romana “Centro per l’autonomia Michele Iacontino”, in prima linea impegnata a Roma, nell’ambito della disabilità motoria, e in totale sintonia con lo spirito ed il carisma delle Ancelle della SS. Trinità e con la consulenza della Congregazione delle Suore Salesiane Figlie di Maria Ausiliatrice.

vedi nuovo depliant Charis - esterno
vedi nuovo depliant Charis - interno

Ma non finisce qui la collaborazione con le Ancelle della SS. Trinità… oggi nasce qualcosa di nuovo..

Si, dal 1° febbraio è partita nella bella struttura delle Ancelle della SS.Trinità la prima esperienza italiana Intercongregazionale di Casa di riposo per Charis_04_ridSuore anziane, che stavamo progettando da mesi, insieme a vari soggetti coinvolti (Fondazione Talenti, Usmi, Diocesi di Porto S.Ruffina, Cooperativa Centro per l’autonomia Michele Iacontino, Ancelle della SS. Trinità, Congregazioni che parteciperanno direttamente all’esperienza: Piccole Sorelle di Gesù, Murialdine di S. Giuseppe, Buon Salvatore, Maria Ausiliatrice ed altre che vi aderiranno successivamente); coinvolte nel progetto anche tre giovani Suore universitarie: due indiane della Franciscan Clarist Congregation ed una africana della Congregazione Suore apostole del Sacro Cuore. Inoltre è iniziata anche una collaborazione con la Fondazione Migrantes per il coinvolgimento di uno o più Sacerdoti per la celebrazione quotidiana della S. Messa e per l’animazione religiosa.

Come è organizzata la Casa di riposo? E come interagiscono le varie realtà della “Casa SS.Trinità”?

Grazia_FiorettiIn realtà si tratta di un progetto unitario, in cui le varie realtà anche interagiscono. Si sono realizzati più moduli autonomi, ciascuno composto da una o due Congregazioni, tra loro integrati e connessi con la Casa di riposo in cui sono ospitate le signore anziane. In tali moduli vivranno le Suore anziane autosufficienti o parzialmente non autosufficienti che necessitano del ricovero in Casa di riposo. Ogni modulo è composto da 8-12 stanze singole, con un bagno in comune ogni due camere, una piccola Cappella, saletta e tisaneria. A disposizione di tutte le ospiti 2 ampi refettori, 5 salette, la Chiesa, un grande giardino, infermeria, palestra, cucina, lavanderia e molti altri spazi, luminosi ed accoglienti. Le Suore, oltre alla partecipazione alla S. Messa e alle preghiere comunitarie e di modulo, potranno svolgere attività di incontro con le signore anziane ed i bambini della Scuola per l’infanzia, letture comunitarie, piccoli lavori a favore della propria Congregazione e delle Missioni, uscite e passeggiate, anche accompagnate, attività motoria, piccoli servizi per la casa, etc. Saranno seguite da personale ausiliario e da infermiere, medico di base, operatori socio-sanitari, educatori/animatori e  assistente sociale.  L’esperienza sarà guidata da un Consiglio dell’Opera, composto dalle responsabili di ciascuna Congregazione partecipante, di Charis e della Cooperativa, che si riunirà periodicamente per verificare le attività ed orientarne lo sviluppo.

Per informazioni su Charis:

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  web: www.consorziocharis.it


Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 553 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.