Studio e Ricerca

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione.

Giovani ed Edc

E' un rapporto molto forte quello che lega Edc ai giovani e fin dal suo sorgere nel 1991, quando Chiara Lubich invitò le nuove generazioni a “spendere le proprie energie per questo programma” affidando loro in particolare “l’approfondimento culturale”, quel passaggio dall’esperienza di vita di EdC ad una “teoria” da poter diffondere, nel settore economico, teologico, sociologico e filosofico. Oggi sono molte le risorse che è possibile offrire ai giovani che intendano approfondire la conoscenza di Economia di comunione e farne argomento di studio.

In questa sezione sono raccolte tutte le news che riguardano la formazione ed i giovani.

Un viaggio dalle mete inaspettate: parole nuove, sguardi diversi

Una giovane ricercatrice napoletana riassume con grande efficacia e poesia le tappe del viaggio percorso durante Settimana di Economia Biblica della scorsa settimana a Loppiano

di Maria Gaglione

170605 10 Loppiano Settimana Economia Biblica 05 ridDalla Sicilia alla Liguria. Vengono da tutta Italia i 15 partecipanti alla Settimana di Economia Biblica, al Polo Lionello Bonfanti, dal 5 al 10 Giugno. Altri gruppi sono collegati in streaming. Ciascuno con la sua storia e le sue domande, alla ricerca di parole nuove e sguardi diversi. Sulla scrivania la Bibbia, con le sue insostituibili parole da dire all’economia e quindi alla nostra vita. Il professore Luigino Bruni ci accoglie con gioia e un fitto programma. Prendendoci per mano ci accompagna in un sorprendente viaggio attraverso due grandi libri: la Genesi e gli scritti di Giobbe

Flavia legge con voce intensa le prime pagine. Rivediamo l’Adam fare i conti con una solitudine colmata solo dall’ezer kenegdo (qualcuno con il quale poter incrociare gli occhi alla pari). Ci imbattiamo nell’intelligenza del serpente che è intrecciata con l’intelligenza buona della vita nel cuore di tutti. Adam, dove sei? introduce l’uomo nell’età dell’etica e della responsabilità e brucia ancora nella nostra storia. Dov’è tuo fratello? (Caino-Abele) sta invece alla base della prima legge di ogni fraternità: siamo custodi gli uni degli altri. Abbiamo girato pagina e incontrato Noè, un uomo giusto che camminava con Dio e abbiamo 170605 10 Loppiano Settimana Economia Biblica 08 ridintuito che in tutte le storie di salvezza c’è un giusto e un’arca. Siamo saliti sulla torre di Babele: la tentazione del comunitarismo, la perdita di biodiversità. Ancora Abramo e la sua fiducia in una promessa, Isacco e la irrevocabilità della parola. Giacobbe ed Esaù ci regalano un affresco della grandezza e delle contraddizioni dell’umano. Concluso l’incontro con i patriarchi, entriamo nella storia di un’altra fraternità: Giuseppe, sognatore e narratore dei suoi sogni, venduto per profitto dai fratelli. Nella casa di Potifàr, ci offre una lezione sulla lealtà, costosa e scomoda, che rende le persone belle. Poi l’inizio di una nuova vita: Giuseppe diventa interprete dei sogni degli altri.

Nei giorni di corso c’è tempo per letture personali e di gruppo (Thomas Mann, Nietzsche, Brueggemann e tanti altri autori), passeggiate lungo i meravigliosi viali di Loppiano, laboratori creativi, genuini pranzi alle Terre di Loppiano. Ci raggiungono dall’Università di Udine, Francesco Nazzi, entomologo, con una relazione sulla cooperazione-altruismo in natura e Angelo Vianello, biologo, che propone un viaggio tra sapere e fede. Sergio Premoli, psicoanalista, invece offre una attenta lettura della parabola del Buon Samaritano: l’atteggiamento-chiave del farsi prossimo, il tema della colpa, l’effetto del danno, l’inconveniente della commozione.

170605 10 Loppiano Settimana Economia Biblica 04 ridGli ultimi giorni sono dedicati al libro di Giobbe. Lettura preziosa, incontro decisivo, Giobbe ci inchioda alla domanda sulla gratuità delle nostre relazioni; invita ad abbandonare la visione retributiva della fede e ricorda che la vita è molto più complessa delle nostre convinzioni meritocratiche. Giobbe insegna ad avere nostalgia di futuro e l’emozione che ci accompagna mentre leggiamo queste pagine diventa incontenibile quando in prima fila, in una sala affollata ma silenziosa del Polo, assistiamo al recital "In viaggio con Giobbe", basato sui testi di Bruni, che ci “costringe” a metterci accanto alle vittime di oggi, ancora tante, troppe.

L’ultimo giorno condividiamo i frutti dei nostri lavori di gruppo: una interpretazione 170605 10 Loppiano Settimana Economia Biblica 03 riddel complesso Giuda di Borges e il racconto del tormentato Giona nel Moby Dick di Melville. C’è ancora tempo per le testimonianze personali: la commozione di Marinetta, i grazie di Marcella, l’esperienza di Daniela, la concretezza di Marco; in questo viaggio c’è chi ha ritrovato la gioia di vivere, chi nuovo senso al suo lavoro, chi la forza di mettersi in discussione, finalmente. Grazie ai compagni di viaggio. Grazie al professore, alla sua presenza allegra, all’ascolto amico, alle riflessioni e alle intuizioni profonde, personali, lucide. Ci salutiamo con un arrivederci. Sul treno verso Napoli mi torna in mente l’immagine rappresentata all’ingresso del Polo: pani e pesci sotto la scritta “Dio opera sempre”. Grazie Dio dei nostri Padri, grazie Dio di Giobbe, Dio del “non ancora” che misteriosamente continui a parlare fra le righe della nostra storia, con parole antiche e sempre nuove.

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 656 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.