90.jpgpubblicazioni report Edc

 

 

E' datato 2008 il primo "Rapporto sulla destinazione degli utili di Economia di Comunione": da allora tutti gli anni esce il "Rapporto Edc": i dati sulla destinazione degli utili, sulle aziende, sulla Cultura di Comunione, le prospettive per il futuro... In questa sezione sono disponibili e scaricabili i vari "Report" dal 2008 ad oggi.

 

L’EdC nella storia del presente

Imprenditori e lavoratori hanno offerto tempo, professionalità e risorse per far nascere nuove imprese. È una prima risposta agli appelli di papa Francesco per un’economia che non dimentichi i poveri

di Alberto Ferrucci

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 10 Censimento Alberto FerrucciAl Gore, premio Nobel per la Pace, nel libro Il mondo che viene descrive “l’equilibrio del potere”, che si fonda sui piccoli gruppi di persone in posizioni strategiche nelle grandi aziende, nelle banche, nelle università, nelle magistrature e nell’alta burocrazia, nessuna eletta dal popolo, che condizionano la politica e l’economia. Lo fanno frenando ogni novità sgradita proposta dalla politica, servendosi di coloro che negli uffici giuridici scrivono i testi delle leggi, di coloro che ne elaborano i regolamenti attuativi e di quanti nei tribunali interpretano le leggi vigenti, con lo scopo di proteggere gli equilibri del potere e i privilegi della ricchezza. Uno dei risultati è il permanere dello scandalo delle baracche attorno ai grattacieli, quello che in Brasile aveva indotto Chiara Lubich a lanciare l’Economia di Comunione.

Quando gli squilibri aumentano, come negli ultimi anni, i nodi vengono al pettine. Chi è alla disperazione si ribella come sa e può: alcuni affidandosi ai barconi per raggiungere i parenti espatriati, altri affidandosi ad agitatori politici o alle fantasie dei predicatori, col risultato di accendere nel mondo una serie di sanguinosi conflitti corredati di enormi sofferenze, che papa Francesco ha definito una “Terza guerra mondiale strisciante”.

Leggi tutto...

Angeli con una sola ala

 

Le Summer School internazionali del 2014. Dal Messico alla Francia, all’Italia

di Maja Calfová

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 04 SS Autore Maja ridMessico: Costruire il sogno

Costruire il sogno” era il titolo dell’indimenticabile prima Summer School delle due Americhe – Nord e Sud insieme –, svoltasi in Messico, nella cittadella El Diamante, dall’11 al 15 agosto 2014. Un sogno che non è utopia, ma una speranza che insieme si può realizzare. Un sogno che riguarda la propria vita professionale, individuale, ma che è anche il sogno di tanti: il mondo unito.

Erano presenti 50 giovani da 11 Paesi: oltre la metà di essi aveva già iniziato un’attivita imprenditoriale, mentre altri la stavano immaginando. Si è parlato di povertà, dell’imprenditore EdC, di dono e lavoro, della gestione delle difficoltà nella vita. Una settimana piena di entusiasmo. I temi erano accompagnati da esperienze e da tanto dialogo: domande alle quali rispondevano tutti; esperienze dei giovani e degli imprenditori venuti sopratutto dall’America Latina; workshop; lezioni tenute da professori sia europei che americani; visite alle imprese EdC collegate alla cittadella.

Leggi tutto...

In Serbia nasce la EasyKit

 

Non basta dividere torte esistenti, occorre crearne di nuove da condividere. Una nuova azienda ha iniziato la produzione nel gennaio 2015 con la collaborazione di un’impresa in Belgio

di Trees Verhegge

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 06 Trees Verhegge ridKoen Vanreusel è da 20 anni azionista e manager dell’azienda Batiself-Selfmatic, attiva nel Polo produttivo EdC Solidar di Rotselaar, in Belgio. Il successo dell’azienda è legato alla intuizione di Koen di rendere possibile, grazie ad una accurata assistenza al cliente, il fai-da-te casalingo, così caro ai belgi, anche nel settore idraulico e del riscaldamento.

Koen assieme a Lieve, sua moglie, partecipano dall’inizio con generosità alla condivisione degli utili per gli indigenti proposta da Chiara Lubich, ma – come molti altri imprenditori – sente importante fare in modo che «non ci si limiti a dividere torte esistenti, ma si creino nuove torte da condividere», cioè nuove occasioni di lavoro, soprattutto nei Paesi più afflitti dalla disoccupazione. Lo scorso anno, in un incontro EdC ad Ottmaring, a cui partecipò con i co-direttori Kris e Johan, Koen si disse pronto a condividere il suo modello commerciale con chi avesse voluto applicarlo, secondo i valori EdC, nel suo Paese.

Leggi tutto...

Ancilla Spa, un successo nato in garage

Nascita, sviluppo e affermazione, a dispetto della crisi, di una delle prime aziende dell’Economia di Comunione nelle Filippine

di Teresa Ganzon  

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Teresa Ganzon1Tita Puangco, laureata in economia negli Stati Uniti, e Renato, suo marito, sono stati tra i primi a rispondere all’invito di Chiara Lubich di creare aziende animate dall’intento di vivere la comunione sino al punto di condividere gli utili con i poveri. Entrambi avevano sempre avuto in cuore la giustizia sociale e avvertivano che era giunto il momento in cui poter fare veramente qualcosa. Dovevano tener conto dei tre figli piccoli e dei pochi risparmi disponibili. Fecero un po’ di calcoli e, fidandosi più di aiuti “celesti” che “terrestri”, decisero che Tita avrebbe lasciato il buon posto di funzionario di banca per puntare a diventare consulente aziendale e docente universitaria.

Leggi tutto...

Utili condivisi 2013-2014

Molti giovani imprenditori e studiosi sono stati sostenuti finanziariamente grazie all’impiego di risorse aziendali e contributi privati

di Gian Maria Bidone

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Report 2012 2013 Gian Maria BidoneLa condivisione degli utili delle imprese e delle donazioni personali, messa in moto da Economia di Comunione, anche quest’anno ha superato il milione e 300 mila euro, un valore vicino a quello dell’anno precedente malgrado la crisi che sta mettendo in difficoltà le economie dei Paesi che più di altri sono in condizione di mettere beni in comune.

Il numero delle famiglie aiutate, circa 2 mila, è rimasto praticamente invariato mentre si è un po’ ridotto il finanziamento concesso ad attività produttive, per la difficoltà, riscontrata in vari Paesi, ad elaborare progetti imprenditoriali sostenibili.

Per superare questa difficoltà nell’anno a venire a titolo di esperimento verranno sostenute finanziariamente alcune associazioni locali di imprenditori e sostenitori di EdC, con l’obiettivo di attivare tramite le professionalità dei loro animatori lo sviluppo di validi progetti imprenditoriali per la creazione di posti di lavoro per gli indigenti, lasciando ad esse l’impegno a seguirne la realizzazione e il raggiungimento dell’equilibrio economico.

Leggi tutto...

Le sorprese del Censimento

Tramite il sito Edc-online.org imprenditori e lavoratori possono confermare l’adesione al progetto EdC e condividere talenti e professionalità per lo sviluppo di nuove aziende

di Alberto Ferrucci

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 10 Censimento Alberto FerrucciTramite www.edc-online.org ormai è possibile ad ogni imprenditore accedere al sito dedicato che permette di aderire o confermare la propria adesione ad EdC, fornendo informazioni sul settore e sulla dimensione dell’azienda. Tramite il sito è possibile dichiarare sia gli utili che si intende mettere a disposizione tramite EdC per i poveri e per la formazione, che tutti gli altri utili spesi diversamente o a cui si è rinunciato in base alla “cultura del dare”. In una ulteriore pagina l’imprenditore e i suoi lavoratori possono elencare le risorse e le competenze che sono disposti a condividere gratuitamente per favorire la nascita o lo sviluppo di nuove aziende EdC nel mondo.

A pochi mesi dal lancio del censimento, 136 aziende sono direttamente entrate nel sito per confermarsi membri del progetto: di queste, 43 sono italiane, 23 della penisola iberica, 10 dal Nord e 10 dall’Est Europa; dal Brasile sono giunte 13 adesioni, dalla Ispano America 12, 10 dall’Africa, 7 sia dal Nord America che dall’Asia. Altre 41 aziende si sono registrate come simpatizzanti, la metà dall’Italia e 12 dal Congo, Paese in cui l’EdC è in particolare crescita.

Leggi tutto...

L’impulso del nuovo direttivo Anpecom

Maria Helena Faller eletta presidente dell’assemblea dell’associazione degli imprenditori EdC brasiliani

di Adriana Mendes

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 11 Adriana Mendes autore ridA un interlocutore che metteva in discussione il ruolo dei poveri nell’EdC Maria Helena Faller ha risposto: «Forse i poveri non sono “conosciuti” in modo così evidente perché, facendo parte di EdC da veri protagonisti, non vengono inseriti in una categoria a parte che come tale li identifichi». Ha spiegato pure che «tante persone aiutate in passato dall’EdC oggi sono imprenditori o dipendenti di imprese di EdC, o in qualche modo si rendono presenti per costruire una cultura della reciprocità, partecipando attivamente anche alle decisioni». E ha concluso con la propria testimonianza: «Lo posso affermare con certezza perché io per prima ho fatto parte di quella categoria: aiutata dall’EdC quando ero giovane, mi sono laureata, sposata e attualmente occupo la presidenza dell’Anpecom». Proprio lo scorso 20 settembre l’assemblea dell’Anpecom – Associazione nazionale per un’Economia di Comunione in Brasile – ha eletto i componenti del direttivo esecutivo, scegliendo Maria Helena Faller come presidente.

Leggi tutto...

Operazione contro l’azzardo. Slotmob

L’Italia è diventata la più grande bisca d’Europa. Le macchinette hanno invaso i bar. 150 associazioni hanno dato vita a una mobilitazione dal basso

di Vittorio Pelligra

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Vittorio Pelligra ridLa cultura dell’azzardo, la ricerca di una vana speranza nella dea fortuna e l’industria multimiliardaria hanno modificato profondamente i nostri quartieri e le nostre città, trasformando in questi anni l’Italia nella più grande bisca a cielo aperto d’Europa, la terza al mondo, per quantità di denaro bruciato.

Questi «ladri di speranza», come li ha definiti recentemente papa Francesco, muovono in Italia un giro d’affari di circa 90 miliardi di euro ogni anno, che con il nero arrivano facilmente a 100. Per capire le proporzioni del fenomeno basti pensare che l’ultima manovra di stabilità del governo arriva ad “appena” 36. In Italia ci sono circa 600 mila macchinette, negli Stati Uniti 800 mila. Il problema è che noi siamo 60 milioni mentre gli americani 360 milioni.

Leggi tutto...

Pensare insieme in modo nuovo l’economia

Il ruolo dell’Istituto universitario Sophia di Loppiano (Firenze)

di Benedetto Gui

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Pag 14 Benedetto GuiMoltissimi hanno dentro di sé l’aspirazione a un’economia giusta, corretta, accogliente, attenta alle esigenze di ogni persona. Alcuni hanno la determinazione necessaria per tradurre quest’aspirazione in atti concreti anche da soli.

Mi ha molto colpito una giovane imprenditrice che ha dato una solida testimonianza a un recente convegno tenutosi a Tagaytay (Filippine), sorpresa e felice di scoprire l’esistenza di un’intera rete di persone e di imprese che porta avanti quei valori che suo padre le ha insegnato a vivere in azienda. Molto spesso, però, ci si sente soli e impotenti in un mondo che va per un’altra strada e così quell’aspirazione a un’economia “bella” resta dormiente, inattiva, frustrata dalle delusioni. Eppure è in grado di risvegliarsi alla vista di altri che la condividono e la praticano apertamente.

Leggi tutto...

A Nairobi ricordando i poveri

La diffusione dell’EdC nel continente africano ha stimolato l’idea di tenere in Kenya il prossimo congresso internazionale

di Luigino Bruni

dal Rapporto EdC 2013-2014, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.40 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.1/2 - 2015 - gennaio 2015

Report 2012 2013 Luigino Bruni«Ricordati, Luigino, l’EdC l’ho fatta nascere per i poveri. Voi fate bene a studiare, ma ricordati sempre dei poveri». Queste parole Chiara Lubich me le ha ripetute molte volte nei dieci anni nei quali l’ho affiancata, con la commissione internazionale, per coordinare l’EdC.

Riscattare dalla povertà subita (ben diversa da quella scelta) continua ad essere lo scopo ultimo del progetto, il senso della nostra azione. Finché ci saranno sulla terra persone che non possono vivere una esistenza decente per mancanza di risorse, nessun sistema economico e sociale può definirsi giusto, tantomeno di comunione.

Leggi tutto...

Ringraziamenti

dal Rapporto EdC 2012-2013, su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.38 - Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.23/24 - 2013 - dicembre 2013

Report 2012 2013 Bronzetto«Dio  opera  sempre»:  questo  il bellissimo motto che Chiara Lubich diede per la nascita del Polo EdC Lionello  Bonfanti.  Dio  opera sempre,  moltiplicando  i  nostri pochi  pani  e  pesci,  che  abbiamo donato,  mettendoli  in  comune. Questo Rapporto è il nostro modo per dire a tutti gli imprenditori EdC e ai loro collaboratori «grazie».

Luigino Bruni e la Commissione internazionale

La rivista Città  Nuova contenente l’inserto redazionale “Economia di Comunione – una cultura nuova” viene inviata a chiunque ne faccia richiesta all’indirizzo  email:  info@edc–online.org. 

Leggi tutto...

Sottocategorie

IT - Rapporto Edc 2012-2013

Rapporto EdC 2012-2013

Cover Report 2012-13Economia di Comunione - una cultura nuova

Inserto redazionale allegato a Città Nuova

n.23-24/2013 - 10-25 dicembre 2013

 

 

 

 

IT - Rapporto Edc 2013-2014

Rapporto EdC 2013-2014

Cover Report 2013-14Economia di Comunione - una cultura nuova

Inserto redazionale allegato a Città Nuova

n.1-2/2015 - 10-25 gennaio 2015

Scarica il rapporto in formato stampabile

 

 

 

 

IT - Rapporto Edc 2014-2015

Rapporto EdC 2014-2015

Cover Edc42Economia di Comunione - una cultura nuova

Inserto redazionale allegato a Città Nuova

n.2/2016 -  febbraio 2016

  pdf Scarica il rapporto in formato stampabile (1.87 MB)

 

Il Rapporto EdC 2014/2015 è dedicato a Leo AndringaN42 Pag 02 Leo Andringa rid rid
che ci ha lasciati il 22 gennaio 2016.

Leo è stato veramente un economista e un uomo di comunione,
testimone della cultura del dare,pioniere dell'EdC.

Per dirgli un infinito grazie.

 

Seguici su:

facebook twitter vimeo icon youtubeicon flickr

Rapporto Edc 2016

Edc aderisce a Slotmob!

Logo Slotmob rid mod

Tutte le info alla pagina dedicata

facebook nslSlotmob a Milano 03/02/2017

Rapporto Edc 2013-2014

Cover Report 2013-14 rid mod

Un anno di vita Edc, strategie e prospettive per il futuro.
vai alla versione online
Scarica il rapporto

Aderisci a EdC

EoC Companies crop banner rid modRegistrando la tua azienda sul sito dedicato: eoc-companies.org

Scopri di più...

Rapporto Edc 2012-2013

Cover Report 2012-13 rid mod

Un anno di vita Edc, strategie e prospettive per il futuro.

vai alla versione online

Scarica il rapporto

Il dado per le aziende!

Logo cube IT 150

La nuova rivoluzione per la piccola azienda.
Costruiscilo! Leggilo! Vivilo! Condividilo! Fanne esperienza!

Il dado per le aziende oggi anche in italiano! Scarica la APP per Android!

Rapporto Edc 2011-2012

Report_2012_mod

I nuovi dati sulle imprese, sulla cultura di comunione, sui poveri e le prospettive per il futuro.

Scarica il rapporto

Rapporto Edc 2010-2011

Rapporto_2010-2011_cover_mod

I dati sulle imprese, sulla cultura di comunione, sui poveri ed un sondaggio sull'identità di Edc.

Scarica il rapporto
Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.