LoppianoLab 2016: un arcipelago di comunione

Intense impressioni a caldo di una giornata a LoppianoLab

di Michele Ardilio

160930 1002 Convention Edc 2016 15 ridLoppiano (FI) - Penso davvero che Chiara Lubich stia in questi giorni rivolgendo un grandissimo abbraccio ai suoi “figli” di Loppiano! La gioia, le speranze per il futuro, l’amore di chi ha organizzato con cura i dettagli, la passione sempre viva negli occhi delle persone, le incertezze che si tramutano in certezze concrete, la speranza nel cambiamento che si converte in “visione del nuovo”, e poi i sorrisi, i dialoghi intrisi di “luce”, i sogni realizzati, le esperienze sofferte ma comunque “condivise”, il sogno di un mondo nuovo e la promessa nel rigenerare i talenti… è questo LoppianoLab 2016.

Storie vissute, in posti lontani e in modi del tutto estranei gli uni dagli altri , che si 161010 LoppianoLab 2016 02 ridincontrano per 3 giorni lungo lo stesso percorso!

Così, in un sabato di inizio ottobre, seduto nelle ultime file della grande sala del Polo Lionello Bonfanti, ascolto con stupore i racconti di impegno nella politica di due giovani (Marco Titli e Cristina Guarda – rispettivamente consigliere di circoscrizione a Torino e consigliere regionale del Veneto ndr) che hanno deciso, fin da subito, di anteporre il “noi” all’io, di lavorare in unità di intenti e di realizzarsi e di contribuire a realizzare “incontri”, di costruire “ponti” e di abbattere i “muri” nei loro territori, lavorando con spirito di servizio e spendendosi per una causa giusta.

Non dimenticherò facilmente le parole degli imprenditori, i loro occhi pieni di speranze e le loro mani segnate dalla fatica, dove solo l’ideale di una economia “nuova” e che genera arcipelaghi e non isole, possa essere il loro faro in mezzo al mare, per condurre in salvo la loro nave carica di passioni, di idee realizzate e da realizzare, in cui solo lo splendore della stella più bella e luminosa che è l’amore di Dio, potrà generare e 161010 LoppianoLab 2016 01 ridrigenerare i talenti che, lungo nuovi e desiderati orizzonti, continueranno a generare ricchezze nelle povertà rimuovendo povertà nelle ricchezze.

La MECC, l’Incubatore come rete di imprese sostenibili, i laboratori sulla POWERTA’, i dialoghi sull’Islam, i workshop, gli spettacoli tra musica, danza e teatro, il Gen Verde, i momenti conviviali, la LoppianoLab KIDS, la bellezza della natura che avvolge il contesto… tutto nel segno dell’Unità, dove quando tra due che la pensano diversamente, non esiste una sola ragione, ma hanno ragione entrambi.

Loppiano rigenera, Loppiano ridona la luce, Loppiano inonda di carismi, Loppiano realizza i sogni, Loppiano dà nuova linfa ove scorre la grazia… e Chiara Lubich è lì, incontro dopo incontro, accanto ad tutti coloro che, sulle note del Genrosso, credono in una nuova umanità che abbatte le frontiere e crede nell’Amore.

Seguici su:

Seguici su:

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.