Poli aziendali EdC

Image

Poli aziendali EdC

Tra gli elementi base della prima intuizione sull'EdC era presente l'idea dei poli produttivi: Chiara Lubich propone di far nascere, nei pressi delle Cittadelle del Movimento - che, con loro presenza, avrebbero aiutato a tener sempre vivo lo spirito del progetto - una concentrazione di imprese, un laboratorio visibile e un punto di riferimento, ideale e anche operativo, delle altre imprese EdC.

Polo Solidaridad

Polo Spartaco

Polo Solidaridad

Polo Solidaridad

Polo Solidaridad

Polo Solidar

Polo Solidaridad

Polo Lionello

Polo Solidaridad

Polo Ginetta

Polo Solidaridad

The Box

Polo Solidaridad

Polo Giosi Guella

Polo Solidaridad

Polo Mariapoli Faro

Polo Solidaridad

B6748 O'Higgins, Buenos Aires, Argentina

+54 236 453-2003 (Mariàpolis Lia)

Nel mese di luglio 1991, a due mesi della nascita di EdC in Brasile, inizia in Argentina, accanto alla Mariapoli Lia, il Polo imprenditoriale "Solidaridad", su 34 ettari di terra.

Si costituisce una S.p.a. che prende il nome UNIDESA (Unità e Sviluppo) per gestire il Polo, per creare le condizioni per l'insediamento di aziende che diano visibilità al Progetto di Economia di Comunione.

Per partecipare al progetto si segue l'indicazione "siamo poveri ma tanti" e si propone l'azionariato popolare di basso valore nominale, così tutti possono partecipare.

Nel 1995 nasce il quartiere per le famiglie che vorranno spostarsi lì, in una parte del terreno (circa 5 ettari) e si preparano le infrastrutture necessarie (acqua, luce, telefono, ecc.) per le aziende.

Ogni anno migliaia di visitatori vengono al Polo per conoscere l'aspetto culturale del progetto e le aziende collegate.

Polo Spartaco

Estrada da Água Espraiada, 5480, Água Espraiada – Cotia – SP CEP: 06726-400 Brasile

Intitolato a Spartaco Lucarini, il Polo Spartaco fu il primo ad essere costituito negli anni immediatamente successivi al lancio del progetto EDC, nelle vicinanze della  Mariapoli Araceli, ora Mariapoli Ginetta, a Cotia (SP).

Una serie di esperti diedero vita alla Espri S.A., società per azioni a capitale diffuso (attualmente circa 4000 azionisti), che si occupò di acquistare il terreno e di edificare i capannoni per le aziende che nel frattempo decidevano di installarsi al Polo. Da allora la società gestisce il Polo concedendo in locazione alle aziende Edc installate i capannoni del Polo e fornendo ad esse una serie di servizi.
L’Associazione dei dipendenti delle aziende del Polo Spartaco si è costituita per concorrere ad una una migliore qualità della vita dei suoi dipendenti, che oggi sono circa un centinaio. L’Associazione offre servizi di assistenza medica e odontoiatrica, microcredito, attività ricreative, sportive e culturali.

Polo Lionello Bonfanti

Loc. Burchio snc, 50063 Figline e Incisa Valdarno (FI)

Italiano

Français

English

Portugais

Español

Deutsch

Polo Ginetta Recife

Estrada do Monjope, 5100 Cruz de Rebouças Igarassu – PE Cep: 53.645 - 337 (Brasile)

Indirizzo uffici: (Mariápolis Santa Maria)
Av. Alfredo Bandeira de Melo, 01 Ana de Albuquerque Igarassu – PE Cep: 53.630-030 Brasile

The Box

Werner-Heisenberg-Straße 4, 86156 Augsburg, Germania

Italiano

Français

English

Portugais

Español

Deutsch

Polo Giosi Guella

R. Sra. da Graça, 2580 Abrigada, Portugal

Polo Mariapoli Faro

Udruga za Ekonomiju zajednistva - Rackog 26 - 48260 Krizevci (Croazia)

E’ festa grande per un nuovo Polo Edc che nasce

Inaugurato il 6 novembre il Polo Edc del Portogallo dedicato a Giosi Guella  

E’ festa grande per un nuovo Polo Edc che nasce

di Antonella Ferrucci

101106_Polo_Giosi_02Il 6 novembre in Portogallo è una bellissima giornata di sole. Siamo nel pieno dell’estate di S.Martino, il clima è mite ed il cielo ha una luminosità del tutto particolare. Sembra che questa terra senta che oggi è veramente un giorno speciale e si unisca nel far festa. Arrivando alla Cittadella Arco Iris, sede del nuovo Polo Giosi Guella, si percepisce un’aria di attesa per l’evento grande che qui sta per accadere.

Si, perché questo Polo è stato senz’altro “lungamente atteso”, da quando nel 2000 un gruppo di imprenditori di Edc sentì di dover acquistare un terreno nelle immediate vicinanze della cittadella per costruire qui il Polo dell’Economia di comunione portoghese. Da allora, 10 anni e tante difficoltà da superare, con determinazione e costanza, ma oggi siamo finalmente qui ad aprire le porte della casa degli imprenditori EdC del Portogallo. Dalla commissione Internazionale sono presenti Leo Andringa, Luigino Bruni,  ed Alberto Ferrucci. Il 101106_Polo_Giosi_07_ridprogramma si apre con una mattinata di formazione Edc per imprenditori, studenti, e persone interessate ad Edc venute da tutto il Portogallo. E il momento per mettere in luce alcune riflessioni nate ripartendo dal 1991, quando Chiara Lubich ebbe l’intuizione di Edc e la lanciò in tutto il mondo. Si capisce che se Chiara ha collocato i Poli nelle Cittadelle è perché non aveva come unica finalità risolvere la povertà delle favelas di S.Paolo. Chiara voleva cambiare la cultura economica: se infatti la povertà è sempre esistita nella storia dell’umanità, oggi ci sarebbero le risorse per risolverla e lo scandalo è che non si faccia. Le cittadelle sono i luoghi in cui l’amore reciproco vissuto fa crescere una cultura della fraternità, e per questo sono anche i luoghi dove testimoniare che fare economia in un modo diverso è possibile. Quando sorge un Polo, nasce con questa vocazione di “laboratorio di una economia nuova”. La mattinata trascorre con esperienze degli imprenditori, la presentazione della figura di Francois Neveux che ha commosso molti dei presenti, la presentazione del Rapporto Edc 2009/2010 in fase di stampa ed un bel dialogo con la sala.

101106_Polo_Giosi_08_ridNel pomeriggio sono presenti circa 250 persone, tra cui alcune autorità locali e nazionali, il sindaco di Alenquer (il comune che ospita la cittadella), docenti universitari e alcuni parlamentari. Il programma si svolge con solennità: il saluto dei responsabili della Cittadella Arco Iris, l’introduzione di Luigino Bruni,  l’intervista di Luis Felipe Coelho ad alcuni imprenditori che hanno istallato le prime aziende al Polo Giosi, la Ecnal, la 18.20 Sagec e la RedCap. L’apprezzato intervento di Manuela Silva, economista che da anni studia e apprezza Edc, ha sottolineato l'importanza vitale di questa realtà, mettendo in luce la visione profetica di Chiara Lubich. "Quando Economia di Comunione è messa in pratica, - ha affermato - è destinata essere ad essere luce che arriva lontano come un faro nel buio della società moderna."

Proprio poco prima di recarsi, in una sorta di “processione” al Polo, collocato poco distante, una inattesa 101106_Polo_Giosi_09_ridsorpresa, un collegamento video via Skipe con il Polo Lionello Bonfanti di Loppiano. La presidente Eva Gullo  ha fatto gli auguri a tutti per questo momento così importante dell’Edc in Portogallo: “Pensando a questo collegamento un imprenditore del Polo mi ha ricordato una frase che Chiara Lubich ha detto qui al Polo Lionello quando non era ancora nato, quando c’era solo il progetto: “una luce in mezzo alle tenebre, per quanto piccola sia, si vede anche da lontano”. Allora noi vogliamo dirvi che qui, in Italia, vediamo la vostra luce, siamo illuminati dalla luce che arriva dal polo Giosi Guella del Portogallo, e in questa luce, nella scia di luce che ci guida e ci sostiene, vi abbracciamo tutti, vi mandiamo il nostro grazie di cuore perché ci siete e i nostri più grandi auguri per tutto quello che farete”.

101106_Polo_Giosi_05_ridInfine la festa di inaugurazione al Polo vera e propria, con la targa “Polo Giosi Guella” comparsa sotto al drappo che la celava per mano del sindaco, la visita ai locali del Polo e alle aziende in un’ora di festa semplice ma gioiosissima. Partiamo dalla Cittadella Arco Iris con la certezza di aver partecipato ad un momento storico per il Portogallo e per l’Edc nel mondo.

Rassegna stampa web:

agencia.ecclesia.pt

radio Renascença

blog.parlamento.pt

video: reportage della RTP Radio Televisione del Portogallo

Rassegna stampa:

Voz da verdade - 31 ottobre 2010

Tags:

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 337 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.