• Economia di Comunione
    Persone e imprese che attivano processi di comunione.
    Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.
    Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime
    scopri di più...
  • Corsi di Economia Biblica
    14-15 settembre 2019 (Libro di Qoèlet) Polo Lionello Bonfanti - 50063 Figline e Incisa Valdarno (FI)scopri di più...
  • Prophetic Economy
    Castelgandolfo (Roma): 2 - 4 Nov 2018scopri di più...
  • The Economy of Francesco
    Sono aperte le candidature per partecipare all’evento di Assisi 2020!scopri di più...
  • LoppianoLab 2019
    “Custodire, valorizzare, innovare. Tempo scaduto?” è il titolo della 10a edizione di LoppianoLab che si terrà il 4 e 5 ottobre 2019 a Loppiano.scopri di più...

Economia di Comunione

Persone e imprese che attivano processi di comunione.

Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.

Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime.

Parte il progetto EdC di Campagnola Emilia

Un'ottima riuscita per la serata sull'Economia di Comunione lo scorso 5 dicembre a Campagnola Emilia (RE) che ha visto protagonisti insieme Sec, Polo Lionello ed Aipec

di Antonella Ferrucci

Un incontro fortemente voluta da Don Carlo Sacchetti, parroco dell’Unità Pastorale di Campagnola e Cognento,141205 Campagnole 04 rid quello che si è svolto il 5 dicembre scorso, presso il Cinema Oratorio Don Bosco della cittadina in provincia di Reggio Emilia. La serata aveva come titolo:“Voi stessi date loro da mangiare” e intendeva presentare l'EdC a tutta la comunità, con l'intento di realizzare "Per fare di più" un progetto concreto ispirato ad EdC per aiutare tutti coloro che in questo momento si trovano in difficoltà, che coinvolga l'intero paese.

Ci racconta Adriana Magnani, collaboratrice di Don Carlo attivamente impegnata nell'organizzazione della serara: "I presenti sono rimasti, a dir poco, travolti dal messaggio lanciato con semplicità in un clima di ascolto reciproco profondo tra i  relatori ed il pubblico....L'entusiasmo e la passione hanno coinvolto tutti: molti hanno sottolineato che è stato uno splendido incontro, ricchissimo di stimoli per tutti".

Ospiti della serata erano Ivan Vitali, docente e socio - fondatore della Scuola di Economia Civile, oltre chè membro del CdA del Polo Lionello Bonfanti, Livio Bertola e Giovanni Arletti, imprenditori, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’AIPEC, l’Associazione Italiana Imprenditori per un’Economia di Comunione. Ha introdotto Don Carlo Sacchetti descrivendo il progetto lanciato nelle scorse settimane dalla Parrocchia di Campagnola Emilia in collaborazione con l'amministrazione comunale, partendo dalle parabole del buon samaritano e della moltiplicazione dei pani: il progetto è rivolto a tutte le associazioni ed alle parti politiche del paese ed ha lo scopo di lavorare insieme per sopperire alle 141205 Campagnole 05 ridnuove necessità della comunità. Don Sacchetti ha preceduto gli ospiti sottolineando il valore del fare comunità, del lavorare insieme per imparare a vedere il bello del fratello e farlo proprio.

Davanti a un’assemblea di circa un centinaio di persone Ivan Vitali ha raccontato l’esperienza dell’Economia civile, nata in Italia nel ‘700 grazie ad Antonio Genovesi, con lo scopo di perseguire il bene e la felicità comune. L’Economia civile, ha spiegato Vitali, è una forma diversa di leggere l’Economia, dove si ha a cuore l’altro come si ha a cuore se stessi, e dove fondamentale è la dimensione del dono, attualmente non considerato in nessun indice economico. In un momento storico, nel quale la coesione sociale è a forte rischio, occorre abbandonare la cultura dell’io e tornare a mettere al centro la persona e le relazioni sociali, a partire dal modo di fare impresa. Se non si torna ad un’economia del Noi, dove le relazioni e la fraternità sono aspetti importanti, si rischia di escludere dalla società tutta una serie di persone che non si conformano al sistema e non si valorizzano i vari talenti nascosti.

Nel suo intervento, Giovanni Arletti ha raccontato la sua storia di imprenditore e le scelte aziendali che ha dovuto mettere in atto con il sopraggiungere della crisi e delle varie calamità che hanno colpito la sua azienda (terremoto ed esondazione). "Tutti insieme possiamo farcela, - ha affermato Arletti- è un percorso, ognuno di noi  serve da stimolo agli altri per arrivare a realizzare il progetto di Economia di Comunione 141205 Campagnole 06 ridnel quale il bene condiviso non si somma, ma si moltiplica."

E' stata quindi la volta del Presidente AIPEC Livio Bertola, che con la straordinaria carica di entusiasmo e di genuinità che lo caratterizza, ha presentato l’associazione AIPEC (Associazione Italiana Imprendotori per una Economia di Comunione), nata nel 2012 allo scopo di diffondere la cultura di EdC (ad oggi circa 200 soci e oltre 160 "amici"): "L'impegno che come imprenditori AIPEC abbiamo preso è quello di camminare insieme in questa via alternativa all’economia capitalistico-finanziaria, per aiutarci a crescere, consapevoli che stiamo creando valore non solo per noi stessi ma per l'intera società."

La rete e le relazioni diventano dunque elementi fondamentali di questo percorso “rivoluzionario”. La serata si è poi conclusa con le domande e i pareri del pubblico, molto interessato a questo metodo di leggere l’economa e di affrontare la crisi attuale.

141205 Campagnole 03 rid"Alla fine -ci confida Giovanni Arletti-  "le persone erano contente perché in questo messaggio avevano colto un segno di speranza per il futuro, quasi in difficoltà nel fare domande per non rovinare il clima che si era stabilito".

"Il prossimo passo da fare- conclude Adriana Magnani- sarà rivolgersi agli imprenditori locali, di cui si è evidenziata un po' la mancanza...". I nostri auguri allora alla Comunità di Campagnola Emilia per il suo ambizioso progetto: teneteci aggiornati sui progressi!

Qui il video della serata:

Marzo 2020, Assisi
"The Economy of Francesco"

 i giovani, un patto, il futuro

i giovani,un patto,il futuro

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

19-08-2019

Editoriale - Contro le fedi ridotte a etica e tecnica. di Luigino Bruni pubblicato su Avvenire il...

19-07-2019

La gestione Ferrovie e Atlantia può essere una buona occasione di rilancio dopo tanti errori del...

30-07-2019

L’esperienza di un primo round tutt'altro che esaltante dovrebbe suggerire un cambio di strategia. di...

19-08-2019

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul...

06-08-2019

Si chiama «Make it green» ed è il progetto a cui stanno lavorando a Philadelphia i 4 ragazzi della...

COME FARE PARTE

Image
Opla
AMU
Eoc
aipec

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 838 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.