Asia 2016

EVENTI INTERNAZIONALI

Bretagna: al Village St.Joseph, intensa esperienza di comunione

Un'esperienza unica in Francia: imprenditori e “poveri”, insieme per testimoniare che un mondo nuovo è possibile

di Chantal Grevin

120331_Village_St_Joseph_02_ridQuello del 31 marzo al Village Saint Joseph (Bretagna) rappresentava l'appuntamento conclusivo dei vari eventi svoltisi in Francia per i vent'anni dell'Edc, ed è stata un'esperienza unica nel suo genere in Francia: i due principali attori dell'Edc, imprenditori e “poveri”, insieme a testimoniare che un mondo nuovo è possibile.

Il Village Saint Joseph è un luogo che «apre le sue porte a coloro che hanno bisogno di fare una pausa … persone che soffrono di solitudine, famiglie, emarginati... Un’accoglienza che si può vivere in diversi modi: una pausa di qualche mese, un passaggio di una settimana, un incontro di qualche ora, un ritiro spirituale, un momento di preghiera …». Il progetto è portato avanti da diverse associazioni locali.

Il 31 marzo erano presenti in 130 persone: residenti del Village Saint Joseph, membri del Movimento dei Focolari e persone invitate a conoscere l’EdC (tra cui il Vicario Generale della diocesi di Saint Brieuc); l'esperienza è stata quella di sentirsi immersi in un clima di comunione dove ciascuno ha ricevuto più di quanto ha dato. Ad assicurare anche l'apporto degli studiosi di Edc era presente Anouk Grevin che è docente-ricercatore ed una dottoranda africana.

Dopo una breve presentazione dell’EdC da parte di José e Chantal, la parola è passata agli imprenditori EdC Philippe Picard, Xavier Charon, Jean-Louis e Irène Plot e Jean-Guy Thomas, che hanno dato una testimonianza vera e profonda. Le domande del pubblico hanno permesso di andare ancora oltre. Bernard del Village Saint Joseph si è alzato per dire: «Oggi mi sono riconciliato con l’impresa. Per me i titolari erano da sopprimere. E’ una vera e propria guarigione di cui voglio dare testimonianza».

Il pranzo al sole (era previsto da programma!) è stato l’occasione per un confronto molto profondo senza più alcuna barriera. Ognuno comunicava quanto di più 120331_Village_St_Joseph_01_ridprofondo ci fosse in lui. Poi la visita del Villaggio ha permesso di entrare nella vita concreta degli abitanti, con le loro attività di realizzazione di mosaici, di lavorazione della ceramica, di orticultura e di allevamento, con le abitazioni organizzate in «focolari» (!) e la cappella in cui gli abitanti si raccolgono regolarmente per la preghiera.

La presenza di Gesù è palpabile in questo luogo. Lo si vede in particolare sui volti di coloro che hanno vissuto situazioni particolarmente difficili (alcolismo, droga, ospedali psichiatrici, vita di strada …), trasfigurati da questa vita nuova con Gesù scoperta grazie alla vita al Villaggio. E queste persone ci hanno fatto il dono di raccontarci la loro vita, l’inferno da cui sono usciti quando sono arrivati al Villaggio e il modo in cui Gesù si è manifestato loro. Abbiamo sentito raccontare a molti che dopo aver subito diverse cure e post-cure di disintossicazione senza risultati duraturi, qui ce l’hanno fatta «senza soffrire l’astinenza», e riconoscono che è stato Gesù a «salvarli». Due di loro prossimamente saranno battezzati .

E’ impossibile descrivere ciò che queste testimonianze hanno provocato in ognuno di noi. L’Amore circolava liberamente. I piccoli gruppi in cui poi ci siamo divisi hanno permesso a ciascuno personalmente di entrare in questa corrente di comunione. Stavamo sperimentando quello che sta al cuore dell’EdC: la reciprocità tra le due estremità della catena dell’EdC, imprenditori e «poveri» che hanno tanto da donare, una catena che ci trascinava tutti, qualsiasi fosse la nostra condizione, in una stessa corrente. Ciascuno ha dato, ciascuno ha ricevuto, eravamo «un corpo solo e un’anima sola». La nostra unità cantava il Magnificat!

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 1470 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.