Asia 2016

EVENTI INTERNAZIONALI

Thailandia: Edc alla Conferenza Internazionale sulla Sufficiency Economy

Si è svolta nella Plaza Athenee di Bangkok il 16 e 17 febbraio scorsi, la conferenza Internazionale sulla Sufficiency Economy (Economia dell’Abbastanza)

di Teresa Ganzon

120216-17_Bangkok01_ridL’occasione era data dalla celebrazione del 7°ciclo di compleanni di sua maestà il Re, che ricorreva lo scorso 5 dicembre 2011 (nella tradizione thailandese un ciclo corrisponde a 12 anni per cui il Re a dicembre ha compiuto 84 anni).

Le più importanti istituzioni thailandesi, dall’Assemblea Nazionale, all’Istituto Re Prajadhipok, all’Università Thammasat, all’Ufficio Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale, all’ Istituto per lo Sviluppo della Fondazione per una Filosofia della Sufficienza Economica fino all’Istituto Pridi Bhanamyong,  hanno lavorato insieme per rendere possibile questa conferenza che si intitolava: "Il significato della Sufficiency Economy: teoria a pratica nella Società, nell’Economia e nel Business”.

Ad aprire la conferenza l'On. Teeradej Meepien, Presidente del Senato della Thailandia mentre a dare l’indirizzo dei lavori l'On. Supachai Panitchpakdi, Segretario generale della Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD). Circa 400 i partecipanti: dai rappresentanti delle agenzie governative tailandesi a ricercatori, membri del mondo accademico (tra cui alcuni provenienti da Australia, Stati Uniti e Canada), del Senato e del Parlamento thailandese. Erano presenti anche i rappresentanti di alcune ambasciate.

Teresa Ganzon della Commissione Internazionale Economia di Comunione ha tenuto una relazione nell’ambito del Panel su Sufficiency Economy e 120216-17_Bangkok03_ridetica nel business: è stata l’occasione per presentare Economia di Comunione messa in pratica nella sua esperienza di imprenditrice con il Bangko Kabayan, banca rurale impegnata in un intenso programma di microfinanza nelle Filippine. Durante il dialogo che ne è scaturito Teresa ha sottolineato che ciò che accomunava tutti i presenti era il desiderio di una terza via (o una via di mezzo),  di un paradigma economico alternativo che porti ad un mondo più giusto per tutti.

Tema ricorrente nel corso dei due giorni di conferenza è stato il richiamo a tornare ai "fondamentali", ad aderire ad una “economia dell’abbastanza”, ed a dare il primato al vero significato della felicità e del benessere che va ben oltre il fatto di avere "di più".

Nelle conclusioni, il moderatore Dr. Phongphit Seri, presidente del Learning Institution for Everyone (LIFE) ha sostenuto che il vero scopo della conferenza era porre domande ai partecipanti, più che dare delle risposte . Per il pubblico, in gran parte thailandese, le relazioni e le presentazioni sulla pratica e la teoria della Sufficiency Economy sono state l’occasione per rimettere a fuoco la proposta di Sua Maestà il Re Bhumibol a tutti i propri sudditi, a mettere in pratica e vivere i principi fondamentali della Sufficiency Economy e della "Via di Mezzo", che sono ragionevolezza e moderazione.

Il vedere già attuati questi valori negli esempi e nei casi di studio provenienti da vari ambiti del mondo del business, ha rafforzato in tutti la determinazione a fare la propria parte affinché questo importante contributo all'economia sociale possa ulteriormente svilupparsi.

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 570 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.