Iniziative Italia

Iniziative, appuntamenti, convegni...

Italia - Incisa in Valdarno, 8-12/09/2010

A Loppiano, la seconda edizione del 3°Corso dell'Accademia della Cura, rivolto a Responsabili e Operatori e dei servizi di cura

Cura e innovazione: dal sociale alla città

Logo_AdC8-12 settembre 2010
Polo Lionello Bonfanti
Località Burchio
Incisa in Valdarno (FI)

E' l'inizio del 2008 quando l'Accademia della Cura muove i primi passi: nata per iniziativa del Consorzio Comunità Solidali del gruppo CGM e del prof. Luigino Bruni dell'Università Milano Bicocca, il suo scopo è quello di proporre ai responsabili e gli operatori dei servizi di cura una comunità formativa (non semplici corsi) ed un’esperienza che aiuti i partecipanti ad acquisire una nuova visione della Cura, con una formazione specifica alla relazione, ai valori, agli stili di cura in chi opera accanto alle persone con disabilità, malattia mentale ed a quelle anziane non più autosufficienti. 

Chiediamo a Grazia Fioretti, Amministratore Delegato di Comunità Solidali e responsabile del progetto:

Perché questo nuovo approccio per lei è così importante?:

«Ci siamo resi conto che oggi nell’ambito della cura, la principale crisi, e sfida, è di tipo antropologico e valoriale, prima che tecnica o di risorse disponibili.Senza una formazione adeguata alla relazione di cura, una relazione che rappresenta in sé la prima cura del malato, nessun aiuto tecnico e professionale è davvero efficace nel medio-lungo periodo. L'esperienza dei primi due anni di corsi "itineranti" dell'Accademia è stata molto soddisfacente ed a tratti entusiasmante sia per noi organizzatori che per gli operatori coinvolti, tanto da confermare la validità e l'utilità di questo approccio formativo»

La seconda edizione del corso si svolgerà a Loppiano dall'8 al 12 settembre. Per partecipare occorre iscriversi prima possibile contattando la Segreteria dell'Accademia della Cura agli indirizzi sotto riportati.

Ci spiega Luigino Bruni, coordinatore del Comitato scientifico: «L'Accademia vuole promuovere una riflessione culturale e scientifica attorno alla cura, intende mettere la persona al centro e valorizzare la relazione come metodo di lavoro, elemento essenziale, sfida e primo passo verso la cura. In generale comunque intendiamo privilegiare una dimensione antropologica complessa e interdisciplinare, che metta insieme economia, sociologia, filosofia, teologia, medicina».

Si proporrà dunque, come è ormai stile dell'Accademia, un buon intreccio di teorie e pratica, fornendo un insieme di strumenti e metodologie per tradurre nel quotidiano quegli stessi princìpi in dinamiche organizzative e gestionali e creando un sistema di formazione “a contaminazione”, che, partendo dai responsabili, coinvolga i diversi livelli delle Organizzazioni partecipanti.

Docenti del corso:• prof. Ivo Lizzola  • prof. Luigino Bruni • Prof. Giampietro Parolin  • prof.ssa Alessandra Smerilli • dott.ssa Elisa Golin

Incontri - testimonianze con: • Livio Bertola  • Padre Mario LangoniBruno Pozzobon  • Ciro Cipollone

Promotori
:
Titolare: Consorzio nazionale Comunità Solidali del Gruppo Cgm
Partners: Fish (federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), Fondazione Dopo di noi/Anffas, Università Milano Bicocca, Università Sophia

Comitato Scientifico
:
prof. Luigino Bruni (Coordinatore), prof. Ivo Lizzola, prof. Pierluigi Porta, prof.ssa Alessandra Smerilli, prof. Stefano Zamagni

Per iscrizioni:
SEGRETERIA ACCADEMIA DELLA CURA: Consorzio Comunità Solidali, via Bonomelli, 81, 26100 Cremona, tel. 0372/415629, fax 0372/415640, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

vedi presentazione corso
vedi programma

Seguici su:

Seguici su:

Chi è online

Abbiamo 721 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.