Iniziative Italia

Iniziative, appuntamenti, convegni...

Italia - Udine, 27/03/2017

Nell'ambito del progetto "APERTURE", l'Università di Udine organizza la conferenza:

Capitalismo come religione:

cooperazione, altruismo, merito, consumo, incentivi, virtù, premi, reciprocità

Logo Uniud27 marzo 2017, ore 17.00
Palazzo di Toppo Wassermann
Aula 4
Via Gemona 92,
33100 Udine

Relatore: Luigino Bruni

Il capitalismo del nostro tempo ha attuato una vera e propria “distruzione creatrice” ai danni della religione e si impone attualmente come una nuova religione, improntata all’individualismo in opposizione alla comunità e al consumo in luogo del lavoro.

Le imprese, data l’inevitabile indigenza  delle  qualità  umane  fondamentali  alla  loro crescita, hanno promosso l’ideologia dell’incentivo che però finisce per distruggere le virtù dei lavoratori perché riduce la libertà delle persone. Nonostante questo preoccupante scenario vi è chi sostiene che la reciprocità e la gratuità  devono  costituire  principi  fondativi  anche  per l’economia e per il mercato. Infatti, se la dimensione tipica degli esseri umani è la sua apertura al dono-gratuità, e sel’economia è attività umana, allora un’economia autenticamente umana non può prescindere dalla gratuità.

APERTURE  - Idee, scienza e cultura

Conoscere aiuta a comprendere il presente e a farci sentire più responsabili rispetto a ciò che ci circonda. Solo attraverso la cultura possiamo scegliere e immaginare modi e mondi diversi da quelli in cui viviamo.
Per questo l’Università di Udine, luogo ideale d’incrocio dei saperi, organizza una serie di incontri pubblici per misurarsi con la contemporaneità.

Il tema dell’anno - La cooperazione tra individui rappresenta uno dei più potenti agenti di cambiamento nella storia della vita sulla terra e l’altruismo ne rappresenta la forma più estrema. Ma la cooperazione e l’altruismo hanno avuto un ruolo fondamentale anche nella storia umana segnando alcune tappe essenziali dell’evoluzione della nostra specie. D’altro canto altruismo e cooperazione sono componenti qualificanti di importanti religioni e filosofie. Infine, anche alcune moderne visioni economiche, alternative a quella dominante, si basano su modelli cooperativi. Nel corso di quest’anno accademico, approfondiremo questo tema confrontandoci con esperti dei più vari settori per apprendere il loro punto di vista su questo argomento.

vedi pdf invito (253 KB)

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

24-26 giugno 2019 (Libro di Geremia) 14-15 settembre 2019 (Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 737 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.