• Economia di Comunione
    Persone e imprese che attivano processi di comunione.
    Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.
    Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime
    scopri di più...
  • The Economy of Francesco
    Sono aperte le candidature per partecipare all’evento di Assisi 2020!scopri di più...
  • LoppianoLab 2019
    “Custodire, valorizzare, innovare. Tempo scaduto?” è il titolo della 10a edizione di LoppianoLab che si terrà il 4 e 5 ottobre 2019 a Loppiano.scopri di più...
  • Collaborare con i Carismi
    Elementi per una relazione profetica. Al Polo Lionello Bonfanti un corso al Polo rivolto a cooperatori e professionistiscopri di più...
  • La cooperazione come opportunità
    Al Polo Lionello Bonfanti, un corso al Polo rivolto a religiosi e religiosescopri di più...

Economia di Comunione

Persone e imprese che attivano processi di comunione.

Idee e pratiche per un agire economico improntato alla reciprocità e all’accoglienza.

Un ambito di dialogo e di azione per chiunque voglia impegnarsi per una civiltà più fraterna guardando il mondo a partire dagli esclusi e dalle vittime.

Utili condivisi: rapporto 2016

Un crescente impegno nella creazione di posti di lavoro per poveri e giovani, anche tramite la rete mondiale di incubatori

di Gian Maria Bidone

dal Rapporto EdC 2016 (1.35 MB), su "Economia di Comunione - una cultura nuova" n.44 Inserto redazionale allegato a Città Nuova n.2 - 2017 - febbraio 2017

N42 Pag 08 Gian Maria Bidone autoreLe tabelle riguardano l’anno 2016 e l’ultimo trimestre 2015 perché si è passati ad una gestione degli utili secondo l'anno solare. I dati sono esposti per grandi aree continentali in due tabelle: la prima riporta gli utili amministrati dalla struttura internazionale che rende possibile una comunione dei beni col respiro del mondo unito. La seconda riporta gli utili gestiti dalle strutture EdC locali e da singoli imprenditori, una tendenza volta ad ottenere una sempre maggiore efficacia di utilizzo ed una maggiore prossimità delle imprese con i bisogni dei poveri e della formazione di uomini nuovi, sia nel proprio territorio che altrove. 

Gli utili così contabilizzati arrivano complessivamente a 1.774.591 Euro. Quelli gestiti localmente ne costituiscono poco più di un terzo. Non sono state contabilizzate, anche se a volte sono una parte rilevante della comunione delle aziende, le prestazioni in natura e le risorse condivise con i lavoratori delle imprese stesse.

Nel 2016 la struttura internazionale ha distribuito utili per 897.470 Euro e le strutture locali 621.944 Euro, complessivamente il 51% per i poveri ed il 49% per la formazione. Da questa contabilità è escluso il contributo straordinario per i poveri condiviso dagli aderenti al Movimento dei Focolari, che viene adesso amministrato direttamente dal Movimento stesso.

N44 pag08 Tabella Utili1 rid web

Quanto riservato ai poveri è destinato per il 13% al vitto, per l’11% alle spese mediche, per l’10% all'abitazione e per il 29% alla scuola. Le parti restanti – il 14% per i progetti sociali e il 24% per i nuovi posti di lavoro e la nascita della rete mondiale di incubatori di impresa EoC-IIN –, denotano un maggiore impegno in questa direzione: ci si è maggiormente dedicati assieme all’AMU ai progetti sociali, alla formazione scolastica ed alla creazione di posti di lavoro, lasciando ai focolari il compito di supplire alle ulteriori necessità di vitto, salute e abitazione.

Parte delle risorse dedicate a creare posti di lavoro hanno sostenuto le spese generali delle associazioni EdC carenti di risorse locali, i cui esperti cercano di progettare, valutare, finanziare e seguire progetti imprenditoriali, in particolare di giovani, nel modo più consono al loro territorio.

N44 pag08 Tabella Utili2 rid web

Per la formazione hanno molto contribuito gli utili gestiti localmente: in particolare notevoli risorse sono state dedicate nel Nord America dalla Mundell Associates per accogliere per un periodo di vita in azienda giovani da tutto il mondo, sollecitandoli ed aiutandoli a formulare un loro progetto di impresa EdC. Il 28% delle risorse per la formazione è stato dedicato all'Istituto Universitario Sophia, il 19% a sostegno dei poli produttivi ed a strutture di formazione del Movimento dei Focolari; il 24 % a scuole e congressi, il 9% al sostegno delle associazioni, il 16% a pubblicazioni ed al sito web internazionale; il 4% per le spese dell’amministrazione centrale.

 

Marzo 2020, Assisi
"The Economy of Francesco"

 i giovani, un patto, il futuro

i giovani,un patto,il futuro

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Prophetic Economy 2.0

Prophetic Economy 2.0

Roma - 9 giugno 2019
Per maggiori informazioni scrivi a: info@propheticeconomy.org

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

SCARICA I DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

06-09-2019

C’è bisogno di una economia di Francesco, che, partendo dalla gratuità, riconosca al denaro e al...

03-09-2019

Un piano di azione possibile per un esecutivo deciso ad incidere e fare scelte ineluttabili per il...

03-09-2019

Un prudente equilibrio di bilancio è un dato di realtà per un Paese sovra-indebitato come...

16-09-2019

I Commenti de "Il Sole 24 Ore" - Mind the Economy, la serie di articoli di Vittorio Pelligra sul...

07-09-2019

Opinioni,  Dopo il Sinodo/10 - Temi cristiani condivisi per secoli sembrano diventati di colpo...

COME FARE PARTE

Image
Opla
AMU
Eoc
aipec

Seguici su:

Corsi di Economia Biblica 2019

scuola biblica box

14-15 settembre 2019
(Libro di Qoélet)
vedi volantino - Per maggiori informazioni - iscriviti qui

Rapporto Edc 2017

Rapporto Edc 2017

L’economia del dare

L’economia del dare

Chiara Lubich

"A differenza dell' economia consumista, basata su una cultura dell'avere, l'economia di comunione è l'economia del dare..."

Le strisce di Formy!

Le strisce di Formy!

Conosci la mascotte del sito Edc?

Chi è online

Abbiamo 491 visitatori e nessun utente online

© 2008 - 2019 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - info@marcoriccardi.it

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.